Notizie campeggi

Intervista esclusiva al ceo di Adac PinCamp Uwe Frers

Uwe Frers ha condiviso la propria analisi sui temi più interessanti del 2023

Abbiamo intervistato in esclusiva Uwe Frers, ceo di Adac PinCamp. Frers ha fatto un bilancio sulle tendenze delle prenotazioni in Europa, spiegato le differenze più significative nelle preferenze dei campeggiatori europei, spiegato i dettagli dell’importante accordo stretto con con ANWB e TCS. Uwe Frers ha dato appuntamento a Stoccolma, al 12 gennaio, quando verranno consegnati gli ADAC Camping Awards.

Quali sono state le principali tendenze nel settore delle prenotazioni di campeggi in Europa nell’ultimo anno? Ci sono stati cambiamenti significativi rispetto agli anni precedenti?

Dopo gli anni del coronavirus con tutte le restrizioni di viaggio, i campeggiatori stanno tornando al normale comportamento di viaggio e di vacanza. I campeggiatori prenotano e viaggiano verso destinazioni come facevano prima del Corona. Ciò si riflette anche nei dati delle prenotazioni: Croazia, Germania e Italia sono di nuovo particolarmente apprezzate. Il campeggio è diventato più digitale e le prenotazioni online tramite portali come PiNCAMP sono aumentate notevolmente. Siamo riusciti a più che raddoppiare il numero delle nostre prenotazioni rispetto al 2022“.

Per il 2024 stiamo già assistendo a un forte aumento di prenotazioni anticipate che vogliono assicurarsi il loro campeggio preferito per la stagione 2024. Altre tendenze per il 2024: lavoro ed elettrificazione. Molte persone ora possono lavorare dal campeggio e sono collegate alla propria azienda tramite WLAN. Tra loro ci sono alcuni nuovi arrivati ​​che vogliono far funzionare le loro apparecchiature con l’elettricità invece che con il gas. E si aggiungono nuove ed interessanti destinazioni per campeggiatori: la domanda di vacanze in campeggio in Scandinavia e nei Balcani cresce rapidamente. Quest’anno, ad esempio, le prenotazioni per la Svezia sono aumentate del 237%.

Considerando l’ampia copertura di PinCamp in tutta Europa, quali sono le differenze più significative nelle preferenze dei campeggiatori nei paesi dell’UE?

Non ci sono molte differenze. Ciò che accomuna tutti i campeggiatori è la sensazione di libertà del campeggio e il piacere di viaggiare in modo indipendente come parte della comunità del campeggio. Differenze: i campeggiatori olandesi non fanno una grande distinzione tra il classico campeggio in piazzola e il campeggio in affitto. In Germania è abbastanza diverso. Qui c’è una chiara distinzione tra i classici campeggiatori con tende, roulotte o camper e persone che cercano l’atmosfera di un campeggio ma preferiscono affittare alloggi di tipo alberghiero, ad esempio lussuose case mobili o tende glamping nei campeggi. La sovrapposizione tra questi gruppi non è ancora così ampia

Come prevede che le preferenze dei campeggiatori o il comportamento dei clienti potrebbero evolversi nel prossimo anno in Europa?

Un sondaggio rappresentativo tra i campeggiatori tedeschi ha dimostrato che il criterio più importante per la scelta di un campeggio non è più la posizione speciale (ad esempio vicino all’acqua), ma una buona connessione Wi-Fi in loco. Anche la prenotazione online o le opzioni di prenotazione online svolgono un ruolo importante nella scelta di un campeggio. Un’altra tendenza che vediamo per la prossima stagione: nonostante l’inflazione, il caro carburante e una situazione mondiale incerta, i campeggiatori non vogliono rinunciare al campeggio. D’altro canto, i campeggiatori sono più propensi a trascorrere le loro vacanze annuali 10 giorni invece di 14 e sono più propensi a scegliere destinazioni di campeggio non troppo lontane.

Quali condizioni hanno consentito l’accordo strategico con ANWB e TCS?

“Il consolidamento del settore del campeggio subirà un’accelerazione nei prossimi anni. Le grandi aziende internazionali, sostenute da miliardi di euro di private equity e capitale di rischio, stanno cercando di conquistare posizioni dominanti nel nostro settore. Le singole aziende locali o nazionali troveranno sempre più difficile sopravvivere in questa concorrenza sempre più intensa. ADAC, ANWB e TCS operano nel settore del campeggio da oltre 70 anni. Hanno riconosciuto fin dall’inizio l’importanza del campeggio e hanno sostenuto la crescita della filiale fin dall’inizio. Da decenni i club operano in collaborazione, in modo affidabile e alla pari con gli imprenditori dei campeggi. E a causa della loro struttura, ADAC, ANWB e TCS con le loro attività non saranno in vendita in futuro, non importa chi offre quanto capitale di rischio. Se anche in futuro ADAC, ANWB e TCS vorranno continuare a sostenere con tutte le loro forze il settore, le attività limitate a livello nazionale non saranno più sufficientemente competitive. Per sopravvivere nell’era dell’economia delle piattaforme sono necessari maggiori investimenti e l’internazionalizzazione delle attività.

Per questo motivo ADAC, ANWB e TCS hanno deciso insieme di costruire un modello alternativo agli attori globali dotati di capitale di rischio e orientati al dominio del mercato.

Unendo le attività di campeggio di ADAC, ANWB e TCS e investendo altri 6,6 milioni di euro nello sviluppo di un portale di prenotazione di campeggi gestito congiuntamente, noi club inviamo un segnale inequivocabile al settore: “Stiamo creando una base a lungo termine per continuare la nostra stretta collaborazione storica con gli imprenditori dei campeggi nel mondo digitale. Continueremo a sostenere la crescita del campeggio per i prossimi settant’anni. In modo equo, in collaborazione, affidabile, all’altezza degli occhi.

Tra un mese verranno assegnati gli ADAC Camping Awards 2024. Cosa dobbiamo aspettarci da questa nuova edizione della manifestazione?

Gli ADAC Camping Awards verranno assegnati al PiNCAMP Camping Gala a Stoccarda il 12 gennaio 2024. Questa è la prima volta che il “nuovo” PiNCAMP ospiterà questo evento glamour. Oltre agli ADAC Camping Awards, nell’ambito di questo evento festivo si svolgerà una cerimonia di premiazione ANWB. Sicuramente offriremo un grande spettacolo. Con tante sorprese, tanto divertimento e intrattenimento di prima classe. Ci vediamo a Stoccarda!

© Riproduzione Riservata