Notizie campeggi

Croazia, stagione campeggi da record: superati i 21 milioni di presenze

Registrato il +10% rispetto al 2019, anno del precedente primato

I campeggi croati hanno registrato il record di presenze nella stagione 2022, con un +10% sul 2019, quando si era registrato il precedente primato. Il dato è stato diffuso alla sedicesima edizione del Congresso dei campeggi croati, tenutasi a Sebenico dall’8 al 10 novembre. In base alle statistiche diffuse dall’Unione croata campeggi (Kuh), i pernottamenti sono arrivati a quasi 21,2 milioni, con un aumento rispetto del 22% rispetto al 2021. Il turismo in campeggio continua dunque a confermarsi uno dei segmenti di maggior successo in Croazia, in particolare per le contee di Istria, Primorje-Gorski Kotar e Zara, che hanno ottenuto il maggiore numero di presenze nelle strutture ricettive all’aria aperta.

Il Congresso dei campeggi croati, organizzato dalla Kuh, ha riunito oltre 350 rappresentanti del settore ed è stata l’occasione non solo per illustrare le statistiche della stagione appena trascorsa, ma anche per confrontarsi tra colleghi sui temi su cui lavorare per migliorare ancora di più. «La competizione non si ferma», ha infatti sottolineato il direttore della Kuh Adriano Palman. «Per mantenere la posizione attuale dobbiamo continuare a investire e aumentare la qualità in campeggio, e soprattutto seguire le nuove tendenze nel contesto della sostenibilità e della digitalizzazione».

Durante il congresso sono stati affrontati diversi temi cruciali per il turismo in campeggio, tra i quali le tendenze del mercato, la sostenibilità ambientale, la digitalizzazione delle imprese e i finanziamenti a fondo perduto stanziati dal governo croato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.