Notizie campeggi

Giornata della Terra, l’impegno quotidiano del mondo camping

Oggi si celebra l’Earth Day, la più grande manifestazione ambientale del pianeta che punta alla sua salvaguardia. Le strutture eco camping sono in filo diretto con la natura e promuovono i temi del giorno tutti i giorni

Correva il 22 aprile del 1970 quando si celebrò per la prima volta la Giornata della Terra, idea nata nel 1962 dalla mente brillante del senatore statunitense Gaylord Nelson che diede voce al grido di protesta degli universitari contro la Guerra in Vietnam organizzando “teach-in” su questioni ambientali, dai dibattiti alle conferenze, occasioni per partecipare, condividere e orientare all’azione. Sono passati gli anni ma l’intento non è cambiato, ed accoglie sempre più consensi, quelli di una generazione consapevole e determinata a tutelare il bene più prezioso: la Terra. 

Nel corso dei decenni la partecipazione all’Earth Day è cresciuta superando oltre il miliardo di persone in tutto il mondo, una voce corale che promuove le tematiche ambientali, dalla conservazione delle risorse naturali della Terra al consumo sostenibile, punta ad un futuro in favore di fonti rinnovabili, allo sviluppo di una green economy e a soluzioni che permettano di eliminare gli effetti negativi delle attività dell’uomo. Tratta con ottica propositiva le problematiche che affliggono il pianeta come l’inquinamento di aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi e la conseguente perdita di biodiversità.

La Giornata della Terra si propone come un avvenimento informativo ed educativo, uno degli strumenti di comunicazione più potenti al mondo ma anche una grande festa alla quale partecipare. Il mondo del camping, in filo diretto con l’ambiente naturale, conta sempre più strutture orientate ad una proposta di soggiorno ad impatto zero, una sfida che mira ad un turismo immersivo, a stretto contatto con la natura e gli ecosistemi. Realtà in linea con gli intenti dell’Earth Day, non solo il 22 aprile, ma ogni giorno dell’anno promuovendo una proposta ricettiva sempre più green e sostenibile. 

Eco camping per una vacanza green

Gli eco camping assicurano un soggiorno nel rispetto dell’ambiente, ed è facile riconoscerli per alcune caratteristiche. Le strutture in cui alloggiare sono quasi tutte mobili e senza consumo di suolo. I materiali utilizzati sono sostenibili e, qualora possibile, a chilometro zero, una scelta che incentiva l’economia locale e assicura un soggiorno davvero a stretto contatto con l’ambiente che vi ospita. Sfruttano inoltre le energie rinnovabili per fornire elettricità, riscaldamento dell’acqua e degli ambienti; effettuano la raccolta differenziata e incentivano la campagna contro lo spreco delle risorse alimentari

Alcune strutture creano delle vere e proprie connessioni con il mondo naturale che le circonda per scoprirlo, dando ai propri Ospiti la possibilità di esplorare le aree naturalistiche e la flora e la fauna dei loro habitat attraverso  visite guidate, workshop e tante proposte immersive che puntano alla conoscenza del territorio e della sua biodiversità. 

Sono sempre più numerosi gli eco camping che puntano ad una vera e propria autosufficienza, installando barili per la raccolta dell’acqua piovana, ed incentivando la produzione locale di frutta e verdura attraverso la gestione di terreni agricoli adibiti a frutteti, coltivazioni o orti biologici dove è possibile interagire grazie all’organizzazione di attività guidate. 

Infine gli eco camping promuovono la mobilità sostenibile attraverso il noleggio di biciclette e mezzi elettrici. Ogni giorno nei campeggi dall’animo green si celebra la Terra, così la natura, dove può fiorire una bellissima vacanza open air

© Riproduzione Riservata