Notizie campeggi

HospitalitySud al via: sostenibilità al centro

HospitalitySud è un momento importante tra gli albergatori del Sud Italia. L'evento ospiterà 48 espositori provenienti da tutta Italia

HospitalitySud, l’evento dedicato alle forniture, ai servizi e alla formazione per l’hotellerie e l’extralberghiero, si terrà a Napoli il 21 e 22 febbraio. HospitalitySud è un momento importante tra gli albergator perchè crea l’opportunità di incontrare esperti e risolvere la gestione del quotidiano nelle strutture. Non solo. L’evento mette al centro quest’anno la sostenibilità. Per restare competitivi nel mercato occorrono specifiche del personale, sempre più attenzione verso i servizi offerti, valorizzazione delle eccellenze locali come elementi distintivi del territorio. L’hotellerie e l’extralberghiero registrano un aumento di domande, sia nazionali che internazionali, con clienti sempre più attenti a nuovi fattori. Tra cui l’etica sociale, impatto zero e le tecnologie ricercate anche in vacanza. Il turismo italiano deve mostrarsi all’altezza delle destinazioni competitor, per non rincorrere l’onda della contemporaneità, ma cavalcarla. HospitalitySud aspetta l’arrivo di 48 espositori provenienti da tutta Italia (Campania, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana, Veneto) e proporrà 40 Seminari.

HospitalitySud interessante per gestori di camping e glamping

HospitalitySud è rivolto a titolari, manager, impiegati, consulenti di hotel, resort, ville, dimore storiche, relais, country house, agriturismi, villaggi, camping, glamping, Bed&Breakfast, affittacamere, case vacanza, ostelli, Spa-Terme. Ugo Picarelli, Fondatore e Direttore di HospitalitySud, ha ha messo l’accento sulla possibilità di tessere relazioni forti tra appartenenti allo stesso settore, per migliorare l’intero indotto.

Le dichiarazioni del presidente HospitalitySud Ugo Picarelli

“Cura del dettaglio, innovazione tecnologica e strutturale, ecosostenibilità e accessibilità sono i must richiesti dai clienti, sia italiani che stranieri – ha dichiarato il presidente di HospitalitySud Ugo Picarelli – soprattutto le generazioni più giovani, dai millenials ai nativi digitali, si aspettano che i servizi siano pensati secondo i valori del risparmio energetico, che le strutture siano immediatamente fruibili all’insegna della massima inclusione possibile. Che sia evidente la politica del plastic-free e la possibilità di accedere a prestazioni smart. Dal confronto e dall’ascolto reciproco che direttori d’albergo, titolari, manager, consulenti e personale possono accrescere più velocemente competenze e visione”. Ugo Picarelli ha analizzato anche il mercato immobiliare alberghiero in Italia. “Oggi, è molto vitale, con investimenti record da parte di soggetti stranieri. Ciò è dovuto principalmente all’aumento costante delle presenze di turisti in Italia, di cui la metà internazionali. Rispetto alle altre nazioni europee, però, la penetrazione delle grandi catene si concentra nel segmento del lusso“.

© Riproduzione Riservata