Notizie campeggi

Tende sospese nel vuoto, l’ultima frontiera del glamping

Costruito tra le montagne degli Emirati Arabi, Floating Retreat è una struttura che offre vacanze mozzafiato

Un sistema di tende trasparenti sospese nel vuoto che permette di vivere un’avventura all’aria aperta, ma con tutti i comfort tipici di una struttura ricettiva a cinque stelle. Si chiama Floating Retreat ed è il nuovo concept di campeggi nella natura, situato tra le montagne di Sharjah negli Emirati Arabi Uniti, che promuove la consapevolezza ambientale con viste mozzafiato uniche.

Progettato dallo studio Ardh Architects, l’idea di Floating Retreat è nata esplorando nuovi potenziali spazi architettonici che si potessero trasformare in glamping. Ad attrarre i realizzatori è stata l’assenza di stress e la serenità che si vive alloggiando in uno dei baccelli sospesi tra le montagne.

L’obiettivo di Floating Retreat è ridurre il divario tra avventurieri estremi ed escursionisti occasionali, in quanto offre a tutti la possibilità di sentire la libertà dell’aria come nel parapendio, ma senza l’ebrezza del rischio. Inoltre, il glamping arabo vuole rilanciare il turismo locale, permettendo alle persone di connettersi con la bellezza della natura delle montagne di Sharjah. Per questo, il campeggio sospeso funge da hub per le avventure che si possono fare nella zona come escursionismo, alpinismo, parapendio, trekking e molto altro ancora.

© Riproduzione Riservata