Notizie campeggi

Turingia e Renania-Vestfalia sono le regioni più convenienti per campeggiare in Germania

Nel resto della nazione i vacanzieri in camping devono affrontare un aumento medio

Il campeggio in Renania Settentrionale-Vestfalia (NRW) è diventato più conveniente rispetto allo scorso anno, a differenza della tendenza nazionale in Germania, dove i vacanzieri in camping devono affrontare un aumento medio dei prezzi. Questa è stata la scoperta fatta dall’ADAC attraverso il suo portale di campeggi, PiNCAMP. Nonostante i costi più elevati in generale nel 2023, il campeggio rimane estremamente popolare. Il prezzo medio nazionale per una notte è salito da 38,33 a 42,62 euro. Tuttavia, la situazione è diversa nella regione di Renania Settentrionale-Vestfalia, che è il secondo stato federale più conveniente per i vacanzieri in campeggio.

Considerando il prezzo medio dell’anno precedente nella regione (37,02 euro), quest’anno il campeggio è diventato più economico. Ad esempio, una notte in campeggio per due adulti e un bambino di dieci anni ha un costo medio di soli 36,84 euro. Questo importo non solo è inferiore al prezzo medio nazionale, ma rende la Renania Settentrionale-Vestfalia la seconda regione più conveniente per il campeggio in Germania, dopo la Turingia. In particolare, i prezzi sono bassi nelle aree del Bergisches Land e del Tecklenburger Land, dove si aggirano intorno ai 32 euro a notte. Al contrario, in molti altri stati federali i prezzi sono notevolmente più alti, come nel caso di Meclemburgo-Pomerania occidentale (48,25 euro), Brandeburgo (46,62 euro), Baviera (44,06 euro), Schleswig-Holstein (44 euro) e Baden-Württemberg (43,76 euro).

L’aumento dei prezzi è principalmente dovuto alla crescente domanda e all’aumento dei costi energetici e del personale. In Germania l’aumento generale dei prezzi è pari all’11 percento, ma i gestori dei campeggi non fissano i prezzi solo una volta all’anno, ma possono adeguarli in base alla domanda e alla capacità.

© Riproduzione Riservata