Europa in camping

Campeggiare in Scozia, tutto il bello delle Highlands

Castelli, laghi, foreste e prati verdi che si confondono con l’orizzonte, la natura selvaggia delle Highlands è la destinazione perfetta per un viaggio open air indimenticabile

La Scozia è una meta da favola, soprattutto a tarda primavera quando le brughiere si tingono di gialle e rigogliose ginestre in fiore. Paesaggi affascinanti, poco importa se le nuvole coprono spesso il cielo, la pioggia da queste parti rende ancora più magica l’atmosfera. 

Edimburgo, capitale Patrimonio Unesco per la letteratura, bellissima, suggestiva e “dotta” , Glasgow, conosciuta come “la città della musica”, in Scozia non mancano le mete culturali e del divertimento, ma per una vacanza davvero immersiva, la natura delle Highlands, le lande del nord-ovest, sono la destinazione per chi ama campeggiare in tutta libertà. 

Quest’area montuosa della Scozia, incorniciata da montagne maestose, ammantata da foreste e attraversata da impetuose cascate, è considerata un paradiso per gli escursionisti, e sono tantissimi i sentieri da trekking da percorre a piedi, in mountain bike o persino a cavallo. 

Qui si trova anche il parco più esteso della Gran Bretagna, il National Cairngorm Park, e la cima più alta, la Ben Nevis, tetto del Regno Unito. Ma le Highlands non sono solo una destinazione montana, attraggono anche per le atmosfere di mare, quelle dei racconti d’avventura ispirati a qualche equipaggio coraggioso che sfida le fredde onde del mare del Nord, le stesse che si infrangono lungo coste alte e rocciose. A poca distanza dal litorale spuntano delle isole incantevoli, come la famosa Skye, collegata all’isola madre da un ponte, meta verdissima ed affascinante dove cercare persino le tracce dei dinosauri, quando non si osservano le balene o visitare le distillerie di whisky, tra le migliori del Paese. 

Infine le Highlands offrono numerosi laghi, il più famoso, quello di Loch Ness. Tutti conoscono la leggenda di Nessi, il mostro che vivrebbe nelle torbide acque alimentando l’immaginazione dei viaggiatori di tutte le età. E ancora castelli, miti e storie fantastiche, terre orgogliose delle loro tradizioni e delle usanze gaeliche, un angolo di Scozia tutto da scoprire, rigorosamente all’aria aperta!

Isola di Skye, photo credit: Daniel Tonks | Unsplash

Campeggiare nelle Highlands 

In Scozia e nella regione delle Highlands troverete campeggi bellissimi che vantano strutture eccellenti dotate di numerosi servizi, caffè, negozi, piscine all’aperto e al coperto, aree giochi per bambini, accesso a Internet e WiFi. Sono tantissimi i campeggi che propongono anche attività in loco come escursioni, percorsi da svolgere in mountain bike, noleggio di kayak e paddleboard o persino slitte trainate da cani. Non mancano i glamping, accessoriati di tutto punto, che uniscono il piacere di un soggiorno esclusivo alla natura selvaggia. 

Le strutture camping sono aperte tutto l’anno, e tantissime sono ubicate in locations bellissime che offrono agli Ospiti panorami magnifici, che siano belvedere sul mare, ad un passo dalla spiaggia, o circondati dalle foreste. Non mancano proposte anche sulle isole, che siate in tenda, in camper o in roulotte.  

Il campeggio libero in Scozia è consentito ma valgono sempre le regole del buon senso e del decoro, nel totale rispetto dell’ambiente. Per soggiornare con responsabilità e sicurezza, è indicato leggere il Codice scozzese di accesso all’aria aperta, utile per reperire consigli utili come, dove e quando si può accendere il fuoco, e come assicurarsi di non lasciare tracce. 

Un’ottima alternativa alle classiche strutture camping è quella di soggiornare nei “Parchi vacanze” ovvero aree che dispongono di bungalow, accoglienti casette nei boschi o cabine sul mare, tutti con diversi servizi per una vacanza indimenticabile, a stretto contatto con la natura. 

© Riproduzione Riservata