Notizie campeggi

Federalberghi e Faita: rinnovo del CCNL Turismo

È stato definito l’accordo di rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro nel Turismo dopo una lunga trattativa

Lo scorso 5 luglio 2024 Federalberghi e Faita, con la partecipazione di Confcommercio, insieme alle organizzazioni sindacali dei lavoratori Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil, hanno stipulato il Rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dipendenti di aziende del settore turismo, comprese quelle del mondo open air. 

Un importante traguardo che ha preso il suo tempo per siglare la trattativa: il negoziato era iniziato il 27 febbraio 2020, proprio pochi giorni prima del lockdown. La pandemia ha frenato lo svolgersi dei lavori, e negli anni non è stata l’unico fattore a far arrancare il processo poiché si sono aggiunti ulteriori danni, causati dall’impennata dei prezzi dell’energia, dalle guerre e dalle tensioni geopolitiche e da eventi metereologici avversi. 

Il quadro complessivo ha determinato una scala di priorità, e per circa tre anni le relazioni sindacali hanno conferito precedenza alla gestione dell’emergenza e alla salvaguardia delle imprese e dei posti di lavoro. 

Riportando la dichiarazione del Presidente di Federalberghi Bernabò Bocca: “Oggi, con un mercato che è finalmente in condizioni di normalità, le parti sono tornate a concentrare la propria attenzione sulle prospettive di sviluppo dell’economia del turismo. Lo abbiamo fatto con un accordo che realizza il giusto equilibrio tra le esigenze dei lavoratori e quelle delle imprese, sia sul versante economico sia su quello normativo. Auguro buon lavoro alla comunità del turismo e confido che questa importante intesa aiuti tutti coloro che lavorano nel nostro settore a trarre dal proprio impegno la meritata soddisfazione”.

A chi viene applicato il contratto? 

Secondo i dati ufficiali INPS, sono oltre 28.000 aziende, circa 290.000 lavoratori, con punte di oltre  400.000 durante il periodo estivo che applicheranno il CCNL.

Il contratto si applica ai lavoratori occupati in alberghi, villaggi turistici, campeggi, ostelli, bed and breakfast, case e appartamenti per vacanze e, più in generale, in tutte le attività turistico ricettive, alberghiere ed extralberghiere.

Secondo i dati del CNEL, il CCNL che è stato rinnovato da Federalberghi e Faita è di gran lunga il contratto collettivo più rappresentativo nel comparto turistico ricettivo, essendo applicato a più dell’81% dei lavoratori dipendenti (la quota residua è polverizzata tra altri diciotto contratti minori).

© Riproduzione Riservata