Notizie campeggi

Inspire Villages in continua espansione: acquista sei campeggi Slow Village

Il marchio francese ha da poco concluso l’acquisizione delle strutture camping del brand connazionale

Un gruppo giovane ma promettente, Inspire Villages nasce nel 2021 e in questi anni ha registrato una continua crescita. Lo conferma anche quest’ultima mossa che prevede la gestione dei sei campeggi Slow Village che per questa stagione continueranno ad utilizzare il loro marchio, in abbinata con quello di Inspire Villages.

Le strutture in riferimento sono: Slow Village Ile de Ré, a Saint-Martin-de-Ré, lo Slow Village Périgord, a Saint-Cybranet, lo Slow Village Breizh Légende, a Plounéour-Trez, lo Slow Village Provence Occitanie, a La Roque-sur-Cèze,  lo Slow Village Biscarrosse-Lac, a Biscarrosse, e lo Slow Village Loire Vallée, a Les Ponts-de-Cé. 

Con l’acquisizione di queste strutture, Insipire Villages arriva alla proprietà di 11 campeggi sul territorio francese

Alla base di questa intraprendenza e dell’oculata strategia, vige sempre la filosofia del brand. La mission del gruppo è quella di progettare spazi capaci di rispondere alle aspettative di comfort, autenticità, accessibilità e, soprattutto, natura. Strutture camping radicate nei loro territori che possano offrire agli Ospiti esperienze immersive. Questa linea guida è capitanata da Baptiste Bonnichon e David Brunello, fondatori e co-CEO di Inspire Villages, che confermano come la scelta di acquisire nuove strutture, sia ricaduta sul gruppo più affine alle loro logiche, il marchio che più di ogni altro condivide gli stessi valori di Inspire Villages.

Un’acquisizione che consente di raddoppiare il portafoglio, ma allo stesso tempo virtuosa poiché non cambia le prospettive dei dipendenti che manterranno il loro lavoro e continueranno a svolgere le loro mansioni con le stesse logiche. 

© Riproduzione Riservata