Notizie campeggi

Le amministrazioni possono essere funzionali ai camping

Nei Pirenei Occidentali una soluzione molto semplice pensata dal Comune sta aiutando i camping a far arrivare clienti da tre nazioni europee

Notizie per i campeggi dalla Francia. Il 14 dicembre, Atout France ha organizzato un’assemblea che ha riunito oltre un centinaio di figure chiave del turismo francese. Sia del settore pubblico che privato. Per uno scambio di idee e un dibattito incentrato sui quattro scenari futuri di sviluppo turistico. Diversi gli esperti coinvolti, tra cui Nicolas Dayot, Presidente della FNHPA. Il dibattito è servito da stimolo e per conoscere meglio anche l’attività dei camping francesi. Si è però giunti ad una conclusione: buone scelte da parte dell’amministrazione possono sostenere anche l’attività dei camping.

Cosa succede nei Pirenei Orientali

Dal dibattito organizzato da Atout France è nato un rapporto di sintesi, naturalmente in lingua francese, disponibile a questo link. Sono stati rintracciati quattro scenari operativi, che attualmente però restano poco più di una scommessa realistica sul futuro. Resta preziosa, però, la testimonianza della direttrice del campeggio nelle Pirenei Orientali: “Accogliamo i nostri vacanzieri non appena arrivano alla stazione ferroviaria internazionale situata a 10 km da qui. In collaborazione con il Sindaco, abbiamo istituito navette autonome condivise con il comune per risolvere il problema dell’ultimo chilometro. Queste navette vengono condivise tra residenti e turisti, favorendo le interazioni tra di loro. In questo modo, i turisti possono arrivare dai Paesi Bassi, dalla Germania e dall’Italia utilizzando mezzi di trasporto collettivi a emissioni zero, che li portano direttamente alla porta”. Come dire, “da soli si cammina veloce, ma uniti si va lontano”.

© Riproduzione Riservata